18 ANNI DOPO di Edoardo Leo

  • Post Comments:0 Commenti
di Salvatore
Di Venti

Paese di produzione: Italia
Anno: 2010
Durata: 100 min
Genere: commedia, drammatico
Regia: Edoardo Leo
Soggetto: Edoardo Leo, Marco Bonini
Sceneggiatura: Edoardo Leo, Marco Bonini, Lucilla Schiaffino

“18 anni dopo”, film del 2010 con la regia di Edoardo Leo, racconta la storia di due fratelli, Mirko (Edoardo Leo) e Genziano (Marco Bonini). I due non si parlano da diciotto anni, da quando un incidente, che li vede coinvolti, ha portato via loro la madre.

Mirko, balbuziente e insicuro, vive con la moglie e il padre, Genziano, trasferitosi a Londra dal nonno materno, è un impegnatissimo uomo d’affari.

A causa dell’improvvisa morte del padre, i due fratelli, apparentemente diversi e lontani, sono costretti a condividere attimi, ore e giorni, spinti dalla comune necessità di assecondare le ultime volontà del defunto genitore, ovvero che le proprie ceneri fossero portate in Calabria, nella tomba della moglie.

Inizia quindi il lungo viaggio dei due fratelli da Roma a Scilla a bordo della vecchia spider di famiglia, l’amata Morgan, una vecchia auto d’epoca. Sarà l’occasione per entrambi di rivivere le memorie del passato e, allo stesso tempo, saranno catapultati in una serie di tragicomiche situazioni dopo le quali ognuno di loro non sarà più lo stesso.

Un road movie ben strutturato, con una comicità mai banale, a tratti molto sentimentale e riflessivo, recitato in maniera eccelsa dagli attori, che lo rendono un vero e proprio esempio di spontaneità.

Come ogni favola a lieto fine che si rispetti, non si poteva che utilizzare il viaggio geografico come metafora dell’evoluzione del rapporto tra i due fratelli, tormentati dai sensi di colpi che li hanno imprigionati per anni in una palude di sentimenti e da cui usciranno solo quando ognuno di loro perderà qualcosa per lasciare spazio all’amore fraterno.

Quando la vita divide, solo la morte può riunire.

Rispondi