31° giornata di Serie A

Juventus-Benevento

Anche se il risultato potrebbe suggerire una facile vittoria della capolista sul fanalino di coda, così non è stato. La Juve passa due volte in vantaggio ma a causa di cali d’attenzione collettiva viene raggiunta due volte dalle streghe, doppietta dell’eroe del pomeriggio Diabatè. La Juve soffre ma vince. Nel secondo tempo l’ingresso di Higuain cambia il volto della partita, il pipita si procura un calcio di Rigore, assegnato dal VAR, trasformato da Dybala e serve l’assist per il capolavoro di Costa che salta due uomini giallorossi e chiude la partita. Juve momentaneamente a +7 sul Napoli, in attesa della partita dei partenopei contro il Chievo al San Paolo.

Migliore: Dybala; Peggiore: Rugani.

SPAL-Atalanta

A Ferrara la SPAL guadagna un altro importante pareggio in ottica salvezza, la dea, invece, perde l’occasione di restare a contatto con la Fiorentina che vince a Roma. La partita è aperta da un gol di Ciobek che gira in rete una punizione di Viviani. L’Atalanta alza il ritmo nella ripresa, ma senza ottenere risultati, fno al 76° quando De Roon trasforma un rigore assegnato per fallo di Costa su Gomez. Corsa all’Europa ancora aperta ma più difficile per i bergamaschi.

Migliore: Cionek ; Peggiore: Petagna

Roma-Fiorentina

Inaspettato risultato all’Olimpico con la viola che si impone 0-2 sui capitolini. Le reti entrambe nel primo tempo, prima Benassi e poi Simeone. Nel secondo tempo la Roma viene fermata due volte dalla traversa (Schick e Fazio) e tre volte da uno splendido Sprtiello che salva su Dzeko e Nainggolan. Brutta frenata per i giallorossi per la zona Champions, i fiorentini invece fanno un buon passo avanti, grazie anche ai pareggi di Samp e Atalanta, per l’Europa League.

Migliore: Sportiello; Peggiore: Nainggolan.

Sampdoria-Genoa

Derby della lanterna che si chiude a reti inviolate. Finisce 0-0 una gara comunque piacevole. Pareggio che serve più al grifone che si porta a 35 punti con la salvezza a un passo, mentre i blucerchiati perdono due punti rispetto alla concorrente Fiorentina. Sono i doriani a sfiorare il vantaggio, con Torreira, Caprari e Quagliarella, ma un’attenta ma senza ottenere il risultato.

Migliore: Torreira; Peggiore: Pandev

31 anticipo

Torino Inter

Un classico gol dell’ex. Un gol di Ljajic al 36′ decide il lunchtime match della 31° giornata tra Torino e Inter. Il fantasista granata ha interrotto l’imbattibilità della porta nerazzurra dopo 517 minuti. I granata tornano a battere i nerazzurri in casa dopo 24 anni.
I nerazzurri perdono l’occasione di superare i giallorossi e tenere la Lazio dietro.

Migliore:Lijaic; Peggiore: Perisic.

Napoli Chievo

Remuntada incredibile dei padroni di casa, il Chievo si era portato in vantaggio al 73° minuto dopo l’errore di Mertens dal dischetto neutralizzato da Sorrentino.
Negli ultimi minuti succede l’incredibile, Milik e Diawara riescono a tenere a galla i sogni partenopei e il passo della Juve.

Migliore: Milik; Peggiore: Mertens

Verona Cagliari

Partita combattuta fino all’ultimo, alla fine però risulta decisivo il rigore trasformato da Romulo al 36′.
Bella azione corale dei gialloblù al 55′, con Fares di tacco e Cerci in rovesciata, che si conclude con un gol di Zuculini annullato però pochi secondi dopo a causa della posizione di fuorigioco di Cerci.
Il Verona fa un bel salto in avanti e vede un po’ di luce, invece i Sardi vedono avvicinarsi sempre di più l’incubo della serie cadetta.

Crotone Bologna

Il Crotone continua a lottare e riesce a vincere una sfida delicatissima con una rete di Simy al 25′.
Riescono ad agganciare la Spal, a soli due punti Chievo e Cagliari.
Ci aspettano delle settimana avvincenti!

Udinese Lazio

L’Udinese si presenta in campo con 11 maglie diverse, ogni giocatore indossa una maglia bianconera degli scorsi anni, le maglie sono poi state messe all’asta per una raccolta fondi per a promozione di diverse attività. La squadra di Inzaghi soffre, va sotto ma già nel primo tempo riesce a ribaltare il match. Udinese in vantaggio al 13′ con Lasagna.
Salgono in cattedra Immobile e Luis Alberto e regalano ai biancocelesti i tre punti che permettono alla Lazio di raggiungere la Roma al terzo posto in classifica.

Migliore: Immobile; Peggiore: Samir.

Milan Sassuolo

Deludono i rossoneri in casa, sprecano la grande chance di avvicinarsi al gruppone che lotta per la Champions.
La squadra di Iachini passa in vantaggio a un quarto d’ora dal termine con un bel destro di Politano, il Milan trova il pareggio all’86’ grazie al neo entrato Kalinic, in gol dopo quattro mesi di digiuno.

Migliore: Consigli; Peggiore: Bonucci.

31 domenica

Rispondi

Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: