COMPAGNI DI SCUOLA di Carlo Verdone

di Andrea
Lo Gioco

Tempo di lettura: < 1 minuto

Compagni di Scuola, insieme a Borotalco, è sicuramente il film più importante nella filmografia del regista romano, uno spartiacque con i film precedenti ricchi di brio, commedie divertenti in cui Verdone era il mattatore, il personaggio carismatico su cui poggiava la struttura della storia.

Con Compagni di scuola, uscito nel 1982, il regista offre al pubblico una “commedia malinconica”, incentrando la storia su una riunione tra vecchi compagni di liceo in una bellissima villa fuori Roma. In questo luogo si intrecciano ricordi, illusioni, e voglia di riscatto di ognuno dei personaggi.
Un film corale, con un gruppo di attori unito, un mix perfetto di ironia, tristezza e cattiveria. Grazie alla sapiente mano del regista ogni interprete ha caratterizzato il suo personaggio in maniera molto intensa riuscendo a coinvolgere a pieno il pubblico (indimenticabile il bravissimo Angelo Bernabucci).

Sono passati trent’anni dalla uscita nelle sale e il film viene tuttora considerato una delle migliori commedie del nostro cinema, sia dalla critica che dal pubblico. Uno spaccato sui ricordi di gioventù e sulle speranze affidate all’età adulta, sulle disillusioni sui bivi più importanti della vita in cui non c’è segnaletica come scrisse Hemingway.

Rispondi

Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: