Ed Wood di Tim Burton

di Andrea
Lo Gioco

Non sempre la volontà è abbinata al talento, non sempre un sogno diventa realtà, ma ciò non toglie che i desideri, le speranze rimangano sempre le passioni più belle, la parte più pura e vera di ognuno di noi.

Edward Wood jr rappresentava perfettamente questo pensiero, passione smisurata, incondizionata per il cinema, non abbinata ad un talento registico che non gli ha comunque tappato le ali per dirigere alcuni film grossolani, stralunati ma che negli anni divennero di culto. Tim Burton in questo bellissimo biopic in bianco e nero, omaggia la figura di Wood, definito il peggior regista di tutti i tempi, stroncato dalla critica degli anni 50, osannato dopo la sua morte. Edward Wood jr era un personaggio fuori da ogni schema, etichetta, oltre le righe per la società americana degli anni ’50-’60 non abituata a stili di vita bizzarri e contraddittori.

Burton offre a Johnny Depp uno dei suoi ruoli più belli ed emozionanti e grazie alla sua magnifica interpretazione la figura di Wood venne riscoperta. La vera sorpresa del film è Martin Landau interprete di un’ icona del cinema horror di tutti i tempi, Bela Lugosi che oramai dimenticato, invecchiato e malato divenne amico di Wood recitando in alcuni suoi film. Ed Wood è sicuramente uno dei film più veri e belli di Burton, che sembra immedesimarsi con il suo personaggio, sottolineando l’importanza di non avere pregiudizi, perché anche il semplice istinto non coadiuvato dalla forma può essere definito “arte”.

Rispondi

Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: