Il racconto della serie A. Sorprese dagli SPAL-ti

Le nazionali sono passate e ritorna la nostra amata serie A, abbiamo visto i nostri azzurri in forte difficoltà, ma con piccole speranze di possibile crescita futura.
I giocatori Italiani di qualità esistono ma con poca esperienza internazionale, speriamo che la crescita del nostro campionato possa essere d’aiuto!

Mentre sto scrivendo l’Inter con un gran gol del suo capitano ha pareggiato con il Tottenham. Torniamo alla serie A.

Visto che ho parlato dell’Inter iniziamo da lei, deve essere il suo anno, emm scusate ancora l’interruzione l’Inter ha ribaltato il risultato l’ultimo minuto, complimenti a loro, comunque dicevo deve essere il suo anno, eppure in campionato sta faticando tantissimo e sabato ha perso in casa contro il Parma con un bellissimo gol dell’ex Dimarco, forse questa vittoria può essere la svolta.

I Partenopei sono in difficoltà con un gioco tutto da definire ma riescono a vincere per il momento, il cambiamento più grande di Carletto Ancelotti sembra proprio la mentalità.

La Roma è una squadra molto distratta che non riesce a giocare per 90′ ad alti livello, dà l’impressione di essere superiore agli avversari e un momento dopo si perde in un bicchiere d’acqua, non vediamo l’ora di vederla al 100% per capire dove può arrivare.

Ah finalmente è finito il tormentone CR7: ha segnato, si è sbloccato con un gol rocambolesco, ma dopo 15 minuti si è ripetuto, la Juve si sfrega le mani e sogna in grande, i tifosi ancor di più; dobbiamo dire che il gioco non incanta, però i singoli sono superiori alle altre, per il momento questo fattore ha fatto la differenza, nota positiva l’esordio dal primo minuto di Can.
Nonostante tutto D.Costa si è reso protagonista di un bruttissimo gesto (uno sputo) nei confronti di Di Francesco, ci auguriamo di non vedere più simili gesti.

Adesso parliamo della seconda in classifica: la Spal, squadra solida, umile che ci fa pensare alla favola Leicester, tuttavia teniamo i piedi per terra siamo solo all’inizio, però è anche vero che fantasticare non costa nulla.

La Lazio fatica a prendere forma, rispetto allo scorso anno, dopo le due sconfitte con Napoli e Juve arrivano due vittorie, si ritorna a respirare e abbassare le forti pressioni dei giornalisti e dei tifosi.

Fiorentina e Sampdoria dimostrano di avere un bel gioco, qualità e si sfidano per essere la squadra più rognosa da affrontare, tuttavia nessuna gara è scontata.

La Dea per il momento delude, l’uscita anticipata dall’Europa non è stata presa in modo corretto. Il Milan è in leggera crescita, il Pipita Higuain si è sbloccato, anche loro fanno ben sperare, adesso abbiamo un bel mese pieno di partite per riuscire a capire se quest’anno ritornerà a lottare per qualcosa di importante.

Brutto inizio per la neopromossa Frosinone e per il Bologna di Pippo Inzaghi, i Ciociari dimostrano una difesa alquanto fragile, per non parlare dell’attacco, invece gli Emiliani una difesa solida ma un attacco con grandissime difficoltà a finalizzare, ancora a zero reti segnate.

L’inizio ci fa ben sperare adesso non ci tocca che aspettare ed ammirare.

Buon campionato a tutti!

 

Gianluca Balistreri

 

Classifica

Rispondi

Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: