Il voti del mercato di Serie A.

di Gianluca Balistreri

Finalmente è tornata la serie A! Adesso possiamo goderci le partite della nostra squadra del cuore e fantasticare sul risultato finale. Arriverà la vittoria del campionato? Il quarto posto? L’amara retrocessione?
Il mercato regala emozioni altalenanti, per noi tifosi è sufficiente vedere il nome di un giocatore blasonato accostato alla nostra squadra per esaltarci oppure deprimerci per il mancato colpo.

Dunque iniziamo a giudicare l’operato dei vari Direttori Sportivi e giochiamo a fare professori.

Atalanta 7,5

La squadra è rimasta invariata, hanno preso qualche vecchia gloria che ha perso la retta via e scommettono sull’esperienza di questi. Gli acquisti più importanti sono sicuramente Malinovskyi, un centrocampista dotato di ottima tecnica che già ha dato un ottima impressione, e Muriel, attaccante che agli esordi veniva paragonato a Ronaldo il fenomeno. Non ci resta che vedere come Gasp e i suoi reggeranno il triplo impegno stagionale.

Scommessa: Malinovskyi

Bologna 6,5

L’ossatura è confermata, hanno perso solo Pulgar, ma il riscattato dei cartellini di Orsolini, Soriano e Sansone sono stati grandissimi colpi del mercato. Quest’anno la voce uscite hanno fatto segnare un record. Mai si era speso così tanto, oltre le già citate conferme sono arrivati a Bologna: Tomiyasu(promettente terzino), Denswil e Medel. La squadra sembra solida. Il loro sergente Mihajlovic, a cui auguriamo di superare la dura battaglia contro la malattia che lo ha colpito, è capace di trasmettere grinta ai suoi. Unica pecca: avrei preso un altro centrale e magari un’altra punta ma a quanto pare il mister punta al recupero di Mattia Destro.

Scommessa: Skov Olsen

Brescia 6,5

La squadra che lo scorso anno ha vinto il campionato cadetto è rimasta invariata. Il talentino Tonali non è stato venduto, nonostante le offerte importanti pervenute alla società, e la rosa è stata rafforzata dall’innesti di giocatori di esperienza. La perla del loro mercato è senza alcun dubbio l’acquisto di Mario Balotelli, giocatore che pare abbia sprecato il suo enorme talento e che adesso ha la possibilità di giocarsi un’altra carta, magari con obiettivo la convocazione all’Europeo di fine anno e ritornare. Dal comportamento di Super Mario dipenderà molto la classifica finale del Brescia, riuscirà a far parlare di se come calciatore e non per la sua vita extra calcistica?

Scommessa: Mario Balotelli

Cagliari 8

Uno dei migliori mercati della Serie A. Per il loro centenario hanno attrezzato una squadra da Europa. Per fare ciò è stato necessario sacrificare il loro miglior talento: Nicolò Barella, approdato a Milano, sponda neroazurra. La rosa creata pare completa in ogni reparto. Il ritorno di eccellenza il Ninja Naingolan. Il fior all’occhiello è il centrocampo. Ma non da dimenticare gli arrivi di: Rog, Nandez, Simeona e la riconferma del prestito del terzino Luca Pellegrini.

Scommessa: Rog

Fiorentina 7

Avevano necessità di rivoluzionare la rosa. Il mercato è sembrato non decollare fino a inizio agosto, dopo hanno preso un mix di giovani di gran talento, grandi giocatori di esperienza, una stella internazionale come Ribery ed hanno trattenuto Federico Chiesa (forse il vero colpo del nuovo presidente Comisso). Sinceramente vedo soltanto positivo. La rosa sembra una grande scommesse, troppi giocatori sulle fasce e conoscono pochissimo la serie A. I tifosi hanno tanta voglia di veder nuovamente in alto la Viola e io mi auguro che questa scommessa venga vinta.

Scommessa: Zurkowski

Genoa 6,5

Proprio come ogni anno la squadra è stata rivoluzionata. Dopo un’annata orribile come la passata la salvezza è arrivata all’ultimo minuto, dell’ultima partita, per un pareggio a dir poco scandaloso tra due squadre (lo stesso Genoa e la Fiorentina) a cui serviva giusto un punto per confermare la loro permanenza in massima serie. Vogliono riscattarsi. Le possibilità ci sono tutte. I migliori sono stati bloccati, hanno venduto “pesi morti” che causavano problematiche nello spogliatoio, hanno preso giocatori funzionali e di talento, tra cui Schone dall’Ajax oppure i due ottimi talenti Italiani Barreca e Pinamonti. La scelta dell’allenatore mi piace molto, con Andreazzoli il grifone tornerà a far divertire e le prime due giornate lo confermano.

Scommesse: Barreca

Hellas Verona 5,5

La sorte ha voluto che il loro ritorno in A coincidesse con la restrocessione dei cugini del Chievo. Un mercato modesto e non convincente il loro, ho voluto dare loro un’insufficienza. Non convince molto la difesa ma per il momento i fatti mi danno torto, nelle prime due gare hanno subito un solo gol (su rigore). Inoltre, non convince neanche il reparto avanzato, l’innesto di Stepinski, arrivato l’ultimo giorno disponibile della finestra di mercato, è forse stato l’unico vero colpo.

Scommessa: Tutino

Inter 8,5

Il loro obiettivo è chiaro: vogliono tornare ad essere protagonisti. Per quanto riguarda il mercato ci sono riusciti, partendo dalla panchina, è ad allenare in Italia tornato Antonio Conte, uno dei migliori allenatori in circolazione. In difesa è arrivato a parametro zero un difensore con esperienza internazionale Godin, l’età non è dalla sua ma sicuramente uno dei prospetti pi importanti a livello internazionale. A centrocampo due talentini Italiani, Barella e Sensi, promettono di fare molto bene. Infine, in attacco due formidabili talenti Lukaku e Sanchez. Il primo, tra l’altro soffiato alla storica rivale Juve, Conte ha già rivitalizzato l’ambiente, è famoso per far esprimere al meglio anche i così detti giocatori “normali”, non ci resta che attendere, con trepidazione, l’esito finale del campionato.

Scommessa: Barella

Juventus 8

Sicuramente è la squadra da battere anche quest’anno. La società ha deciso di puntare su di un nuovo allenatore con una mentalità completamente diversa rispetto al passato. Andato via Allegri si è fatta la scelte del bel gioco dell’acerrimo nemico Sarri. Il mercato è stato coronato dall’acquisto più costoso di tutta la finestra di mercato della serie A: De Ligt, il giovane difensore più ambito e più promettente del mondo, seguito dai i top club del panorama internazionale (per il momento non sta attraversando un ottimo momento ma diamo tempo, ricordiamo che ha soli 20 anni e un fisico imponente a cui serve tempo per entrare in condizione). Presi a parametro zero giocatori come Ramsey, Buffon e Rabiot, colpi da maestro certamente. Importante la plusvalenza effettuata con Cancelo, un giocatore a quanto pare non ben visto da mister Sarri, e in cambio hanno preso Danilo, un prospetto seguito da anni. Da non sottovalutare anche l’ottimo e promettente Demiral. La loro estate non è solo rose e fiori, sono stati incapaci a vendere, hanno ceduto solo 3 giocatori e la rosa è troppo affollata (sarebbero dovuti partire almeno altri 3 elementi). Pieni di campioni a cui non piace sedersi in panchina ed ancora peggio essere fuori dalla lista Champions (vedi Embre Can).

Scommessa: Ramsey

Lazio 7,5

Hanno trattenuto tutti, senza costringerli, la squadra sembra molto coesa e in sintonia. Solo tre acquisti ma mirati, dove era necessario rinforzarsi, Lazzari che è stata l’anima della Spal dello scorso campionato, il gigante Vavro per rinforzare uno dei reparti più deboli e, infine, per far rifiatare il capitan Lulic, che adesso ha un anno in più sul passaporto, un ottimo elemento con degli ottimi piedi sia per i cross che per i calci piazzati: Jony. Il ciclo di Simone Inzaghi sembrava terminato, a giugno dopo l’addio di Allegri alla Juve sembrava Torino il suo futuro. Le prime due partite dimostrano tutt’altro, la Lazio vuole sbalordire e puntare quel sogno chiamata Champions.

Scommessa: Jony

Lecce 5

Il voto peggiore lo do ai salentini insieme a Milan e Spla. Hanno acquistato tantissimo ma credo con confusione. In attacco avevano puntato tantissimo su Lapadula ma dopo due sole partite hanno deciso di tutelarsi con l’acquisto di Babacar, sinceramente faccio fatica a trovare un reparto che mi convince, l’unica chicca è aver preso Imbula in prestito (in passato cercato da moltissimi grandi club) ma troppo poco per questa serie A.

Scommessa: Imbula

Milan 5

Parte sfavorito rispetto a tutte le squadre di pari livello, doveva essere l’anno della rinascita ma per me è l’anno della confusione totale. L’allenatore ne capisce parecchio di calcio, però l’inizio non è stato eccezionale, schiera molti giocatori fuori ruolo e successivamente capisce di cambiare qualcosa. La campagna acquisti tolto Hernandez, mi sembra sbagliata, tutti i prospetti arrivati appaiono inferiori ai giocatori presenti in rosa. Sinceramente spero di sbagliarmi, chi vivrà vedrà.

Scommessa: Conti

Napoli 7,5

Il secondo anno di Carletto Ancelotti, può e deve essere l’anno della svolta, è necessario puntare allo scudetto che manca ormai da troppi anni. Le prime due partite hanno evidenziato una fragilità difensiva nonostante sulla carta abbiano una delle migliori coppie di centrali d’Europa con la new entry Manolas. Finalmente chiuso il grande talento di Lozano, calciatore più pagato della storia del Napoli con 42 milioni di euro(il precedente era Higuain con 39 milioni spesi), inseguito da tempo. I rinforzi per la difesa non sono finiti con l’acquisizione delle prestazioni del centrale greco dalla Roma ma è stato prelevato dalla retrocessa Empoli buon terzino con grande gavetta: Di Lorenzo, già a segno in questa stagione, autore del gol che ha illuso i partenopei dell’impresa contro la Juve a Torino da 3-0 a 3-3, prima del clamoroso autogol di Koulibaly (il centrale senegalese ha disputato la sua peggiore partita da quando gioca per il Napoli). Il mercato si sarebbe potuto concludere con il colpo da novanta, quel James Rodriguez tanto atteso dai tifosi. Sono comunque convinto che faranno un ottimo campionato e ci faranno godere uno splendido spettacolo.

Scommessa: Lozano

Parma 7

Faggiano conferma di essere uno dei migliori DS in circolazione, conferma grandissimi elementi Inglese, Gervinho, Grassi e alza l’asticella con Darmian. L’obiettivo è di non soffrire più come nel finale di stagione dello scorso anno, ha rinforzato la panchina e punta ad essere la sorpresa della stagione. Da sottolineare anche gli arrivi di Hernani, Laurini, Karamoh e Kulusevski.

Scommessa: Pezzella

Roma 6,5

Il voto poteva essere molto più alto, ma la rosa mi sembra troppo affollata, soprattutto troppi centrocampisti, non sono riusciti a vendere.
Pau Lopez, il nuovo portiere acquistato dal Real Betis, non mi convince a quelle cifre si poteva puntare ad altro. Rivoluzionata la difesa con gli arrivi di 4 nuovi giocatori su quattro previsti dalla tattica del mister, da sinistra a destra: Spinazzola, Mancini, Smalling e Zappacosta. La conferma di Dzeko è stato un grande colpo e l’ultimo acquisto, Mkhitaryan, è un giocatore capace di cambiare una partita e promette spettacolo. Sono curioso di vedere se Fonseca può essere subito determinante e se non dovesse esserlo la piazza di Roma attenderà in silenzio?In molti lo hanno paragonato al grande Zeman. Vedremo!

Scommessa: Spinazzola

Sampdoria 5,5

La loro stagione è partita male, due sconfitte pesantissime, un Di Francesco non felice della rosa a disposizione. In chiusura mercato è stato preso dallo Zenit Sanpietroburgo l’ex Atalanta Rigoni che promette bene. Mi piacciono Murillo e Depaoli, ma sicuramente non sembrano in grado di poter dare quel qualcosa in più che serve. Sinceramente potevano fare di più. La voce del cambio di proprietà non facilita, anzi rende tutto più duro. Si aggrapperanno al solito Quagliarella per ripetere la buona stagione dello scorso anno.

Scommessa: Depaoli

Sassuolo 6,5

Ogni anno vende bene e compra meglio. Via Sensi, Lirola, Demiral, Babacar e in cambio Traorè, Toljian, Chiriches, Caputo e Defrel. Non li elenco tutti, era solo per farci un’idea. Non sono sicuro che si siano indeboliti, anzi. Puntano alla parte sinistra della classifica, la società è forte, la dirigenza anche e un allenatore brillante. Se in più aggiungiamo Berardi che pare finalmente e definitivamente maturato…allora ci aspettiamo una grande stagione.

Scommessa: Berardi

Spal 5

Il mercato non mi convince, hanno sostituito con buoni elementi, ma hanno perso il cuore della squadra Lazzari, un buon difensore Bonifazi e Antenucci protagonista di una stagione mediocre lo scorso anno. Sono stati sostituiti discretamente, ma manca una punta, gli esterni non sembrano all’altezza e i centrali ancor meno. L’unica sostituzione che mi convince è in porta dove Berisha va a sostituire Viviano un acquisto giusto e in prospettiva, per quanto i due siano paragonabili. Insomma l’anno scorso vi ho raccontato di un inizio di stagione spettacolare dei Ferraresi, quest’anno la vedo molto dura.

Scommessa: Di Francesco

Torino 7

Petrachi il braccio destro del presidente Urbano Cairo abbandona la nave, non sembra proprio un buon inizio, ma il nuovo DS Bava è riuscito a difendere dagli assalti delle concorrenti tutti i prezzi pregiati e anziché vendere rinforzano. Un buon esterno in attesa di riscatto dopo l’anno a Milano sponda rossonera, Laxalt, e il gioiello che non ha brillato a Napoli per colpa degli infortuni e della folta concorrenza, Verdi. Purtroppo sono usciti dall’Europa League, dopo buone prestazioni. Senza alcun dubbio cercheranno di conquistarla nuovamente la competizione europea e magari puntare al quarto posto.

Scommessa: Bonifazi

Udinese 6

La solita Udinese, gli acquisti sconosciuti e le scommesse non mancano. Il difensore Becao si è già fatto conoscere segnando il gol vittoria contro il Milan, gli altri li conosceremo con il tempo. Una cosa è sicura, in questa sessione aver tenuto in rosa un talento come De Paul è una meraviglia, sperando che abbia la testa focalizzata si Udine e non da qualche altra parte. La sufficienza è solo per quest’ultimo e perché ci fidiamo delle competenze dei Pozzo e di Marino.

Scommessa: Wallace

Rispondi

Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: