Il calcio italiano fa fatica.

La scorsa settimana si è conclusa la fase a gironi delle due principali competizioni europee, la UEFA Champions League e l’Europa League, che avevano, almeno all’inizio, come protagoniste sei squadre italiane, rispettivamente quattro nella prima e due nella seconda competizione. Bisogna andare un po’ indietro negli anni, alla stagione 2002/2003, per rivivere l’emozione di vedere quattro squadre italiane partecipare agli ottavi di finale di Champions; e se questa annata, dati i buoni risultati iniziali, sembrava poter far rivivere quella stagione sportiva, c’ha pensato la giornata di conclusione di questa prima fase a riportare tutti con i piedi per terra: parlano di un pareggio e cinque sconfitte i risultati finali delle partite che hanno visto coinvolte le nostre squadre, esiti che, Ranking UEFA a parte, hanno determinato l’uscita del Milan da qualsiasi competizione europea e il “declassamento” di Inter e Napoli alla fase successiva dell’Europa League.

Ma entriamo nel dettaglio di ogni singola squadra.

Giunta in Svizzera con la qualificazione già in tasca, per la Juventus restava solo da definire la posizione finale nel girone. È stato di 2-1 il risultato della partita che ha visto i ragazzi di mister Allegri uscire sconfitti dallo Stade de Suisse, ma complice l’altra sconfitta, quella del Manchester United in casa del Valencia, la squadra è riuscita a mantenere salda la testa del girone.

Stesso discorso vale per la Roma di Di Francesco, che certa del secondo posto nel girone, è uscita anch’essa sconfitta per 2-1 dal campo del Victoria Plzen. In un girone vinto dal Real Madrid, la Roma non ha deluso le aspettative, conquistando, anche se a fatica, quel secondo posto che già dal sorteggio le era stato assegnato dai pronostici.

In quel di Castel Volturno, dati i risultati finali del girone, si staranno probabilmente mangiando le mani per quei due punti persi nella prima partita a Belgrado in casa della Stella Rossa e che avrebbero sancito, a posteriori, il passaggio agli ottavi di Champions. In un girone sulla carta complicato fin dall’inizio, con Liverpool e PSG a farlo da padroni, la squadra di Ancelotti ha dimostrato a sprazzi di poter tenere testa alle grandi europee, ma ciò non è bastato a sancire la qualificazione al turno successivo.

In casa Inter tutto sembrava iniziato per il meglio, in un girone anch’esso di fuoco in cui Barcellona e Tottenham sembravano aver già staccato il pass per gli ottavi, l’Inter ha provato a dire la sua, riuscendo in un paio di occasioni a dimostrare di poter mettere l’avversario in difficoltà. Ma complici un po’ di sfortuna e qualche disattenzione di troppo, nonostante lo stesso numero di punti nel girone con il club inglese, il pareggio in casa con il PSV ha determinato l’uscita dalla massima competizione europea.

Storia simile in casa Milan. A parità di punteggio con i greci dell’Olympiakos, che sono riusciti ad imporsi, tra le polemiche, con un 3-1 in casa propria determinando l’uscita della compagine di Rino Gattuso da qualsiasi competizione europea, la squadra rossonera ha probabilmente da rimproverarsi la brutta (per come è maturata) sconfitta in casa con il Betis Siviglia. Ad Higuain e compagni non resta che concentrare le forze per i futuri impegni di campionato e coppa Italia, con la voglia di dimostrare di poter essere competitivi per ritornare tra le grandi.

KO anche la Lazio in casa contro l’Eintracht Francoforte vincitore del girone, in una partita ininfluente ai fini della classifica per la squadra della capitale. In un periodo di alti e bassi per il gruppo guidato da Inzaghi, soprattutto in campionato, il discorso è sembrato parzialmente diverso in Europa, territorio in cui i biancocelesti sono sempre stati in grado di dire la loro, cosa che ha permesso il passaggio del turno.

Ecco gli accoppiamenti delle Italiane per i turni successivi di Champions League ed Europa League:

Atletico Madrid – Juventus

AS Roma – FC Porto

Rapid Viena – FC Inter

Zurigo – Napoli

Lazio – Siviglia

Davide Cammarata

Rispondi

Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: