Luka Modric pallone d’oro 2018.

Il centrocampista, Luka Modric, del Real Madrid è il nuovo pallone d’oro dopo anni di duetto Cristiano Ronaldo–Lionel Messi. Il trentatreenne è stato il primo croato della storia a ricevere il più ambito ed importante trofeo individuale del mondo. Dopo aver vinto la terza Champions League consecutiva con il club madridista e aver raggiunto la storica finale insieme ai suoi connazionali al mondiale russo, il giocatore ha culminato un’annata stupenda con il pallone d’oro nella sua bacheca personale. Parliamo sicuramente di uno dei centrocampisti più forti del mondo e lo ha dimostrato sin dai tempi in cui militava in Premier league con la maglia degli spurs.

Ma quanto può aver influito rimanere alla corte di Florentino Perez?

Il presidente del Real Madrid è uno degli esponenti più importanti del panorama calcistico, rappresenta il club più titolato e tra i più ricchi. Può in qualche modo aver influito sulla scelta dei 173 giornalisti che hanno decretato la vittoria del numero 10 in maglia “blanca”? Chi scrive è sicuramente felice di questa scelta effettuata dai massimi giornalisti mondiali in quanto premia una nazionale che ha combattuto tra i giganti con la “garra” di chi vede in ogni singolo gol il riscatto del proprio popolo e un momento di gloria da regalare ad ogni cittadino croato; in secondo luogo per la storia umile di un calciatore venuto dal nulla che ha vissuto ed è cresciuto durante una guerra che ha segnato per sempre il carattere di questi giocatori e la storia della loro nazione.

Complimenti a Modric e alla sua splendida carriera, nonostante i maliziosi vedano in questo risultato la mano forte dei potenti, ma quantomeno abbiamo visto un volto nuovo e, chissà, magari l’anno prossimo la pulce e il marziano torneranno a darsi battaglia per spezzare questo momento che li vede 5 pari in cima alla classifica di tutti i tempi di questo speciale trofeo individuale.

Valerio Adamo

Luka Modric

Rispondi

Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: