Matilda sei mitica.

di Salvatore
Di Venti

Titolo originale: Matilda

Paese di produzione: USA

Anno: 1996

Durata: 98 min

Genere: commedia, fantastico

Regia: Danny DeVito

Soggetto: Roald Dahl (romanzo)

Sceneggiatura: Nicholas Kazan, Robin Swicord

Casa di produzione: TriStar Pictures, Jersey Films

Secondo voi è possibile che i bambini educhino gli adulti? E la lettura è in grado di salvare noi e la nostra anima da ciò che c’è di marcio attorno a noi?

Ci riescono due giovani maghi nella travolgente saga di Harry potter, Harry ed Ermione, che grazie a furbizia e libri realizzeranno i loro sogni di giustizia e libertà. Ma ci riesce anche, alcuni anni prima, con poteri completamente diversi da quelli dei maghi della Rowling, la piccola Matilda Wormwood di Danny DeVito, interpretata dalla bravissima Mara Wilson.

Costretta a vivere in una famiglia priva di sani valori e affetto, Matilda trova rifugio e serenità nella lettura e si circonda di tantissimi libri, che prende in prestito in biblioteca. Se la piccola Matilda oggi potesse guardare il mondo in cui viviamo, sarebbe veramente triste vedendo come la lettura e i valori facciano fatica a trovare spazio tra televisore, smartphone, egoismo e avarizia. Un mondo dove i genitori sono sempre più preoccupati di apparire e quindi impegnati a curare se stessi e i vari profili social piuttosto che a prendersi cura dei propri figli.

La giovane mente di Matilda continuava a fiorire “nutrita dalle voci di quegli scrittori che avevano mandato in giro i loro libri per il mondo come navi attraverso il mare”, come ci racconta la voce narrante, ma sempre alla ricerca di amicizie con la speranza di non essere mai sola nell’affrontare le difficoltà della vita, proprio come il giovane Potter.

Presto la bambina prende coscienza di essere lei stessa la migliore compagnia per sé, e la sua grinta e il suo coraggio la porteranno lontana da quei cattivi luoghi che sembrava non avessero vie d’uscita, e avvicinandola ai suoi sogni, che diventeranno realtà anche grazie all’aiuto della graziosa signorina Honey, pronta a credere all’incredibile e abbracciare i sogni di Matilda facendoli anche suoi.

Dopo oltre 20 anni dall’uscita di questo film, non mi resta che dire MATILDA 6 MITICA!

Non è facile allontanarsi da idee e abitudini dentro le quali siamo cresciuti, ma ancora più difficile è rinunciare ai propri desideri per realizzare quelli degli altri. Credo che non abbandonare la fantasia e l’onestà che si possiedono da bambini sia la soluzione per una vita serena e soddisfacente.

Siate sazi di orgoglio e denaro e mai di pasta, pane e sapere.

Rispondi

Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: