Musica. Trasformazioni.

di Mario Montalbano

La musica può essere rintracciata in tutte le culture, nei luoghi più disparati della Terra e nei diversi periodi storici. Fonti ne attestano l’esistenza già 55.000 anni fa con l’inizio del Paleolitico Superiore, e alcuni studiosi ipotizzano la sua nascita in Africa, quando le prime comunità umane di cui abbiamo testimonianza iniziarono a popolare il globo. Attraverso un lungo e graduale percorso la musica è diventata oggi uno degli elementi fondamentali della vita di ognuno di noi. Essa ha il potere di allietare gli animi, di comprenderli, e perché no, di trovare anche una soluzione a dei problemi. Alcuni dei ricordi più belli che abbiamo sono spesso legati alla musica: la canzone di buon compleanno, che ci ricorda tanti momenti felici trascorsi in compagnia delle persone a noi care, la canzone del nostro primo bacio o quella che passava in radio la prima volta che abbiamo guidato una macchina.

La musica è un po’ quell’amica che non pretende mai niente da te, ma ti regala tanto, ti fa sorridere e ti conforta quando meno te l’aspetti. Penso ci si sentirebbe vuoti senza una playlist personale da poter ascoltare in qualsiasi momento, felice o triste che essa sia. Nel corso del tempo la musica è cambiata parecchio: ricordo ancora che, quando ero bambino, per poter ascoltare una canzone che mi piaceva dovevo avere la fortuna di beccarla casualmente in radio, adesso la situazione è molto cambiata, dai vinili si è passati alle musicassette per arrivare a CD ed MP3, ormai dimenticati con l’arrivo di internet e la proliferazione di piattaforme online come YouTube, Spotify o iTunes.

Non importa quale sia il nostro genere preferito: la musica porta condivisione, ci induce a riflettere sulle nostre azioni, allevia il senso di solitudine che spesso ci accompagna e ci permette di essere più in sintonia con il mondo. Proprio per questo motivo, forse, soprattutto per gli  adolescenti, la musica ha un ruolo così importante. La musica è davvero qualcosa della quale non si può fare a meno. Credo sia impossibile trovare qualcuno a cui non piace ascoltarla. Tutti abbiamo una canzone che ci rappresenta, che racconta una fase specifica della nostra vita o che ci ha aiutato a trovare una soluzione a qualche problema.

Musica è semplicemente vita.

“La musica ha un grande potere: ti riporta indietro nel momento stesso in cui ti porta avanti, così che provi, contemporaneamente, nostalgia e speranza.”

(Nick Hornby)


Rispondi

Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: