Schegge di cinema: Una storia senza nome di Roberto Andò

Valeria (Micaela Ramazzotti), giovane segretaria di un produttore cinematografico, vive nella stessa casa con la madre (Laura Morante) e scrive copioni in incognito per uno sceneggiatore e cialtrone di successo (Alessandro Gassman).

Un giorno, Valeria riceve in regalo da uno sconosciuto, un poliziotto in pensione (Renato Carpentieri), il soggetto di un film, dal nome ” Una storia senza nome”, basata sul misterioso furto avvenuto nel 1969 a Palermo di un quadro del Caravaggio, la Natività.

Roberto Andò, dirige questo noir con pugno sicuro, curando ogni aspetto, ogni particolare, un meccanismo complesso e strutturato che coinvolge lo spettatore, una commedia – giallo, una sorta di noir a colori tipico degli anni 40 (sull’esempio di John Houston). Il regista non tralascia alcune citazioni filmiche, dirige uno strepitoso cast, rendendoci partecipi di un raffinato e divertente gioco allo specchio.

Andrea Lo Gioco

Rispondi

Chiudi il menu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: