Vota il Miglior classe 2000 che ha militato in serie A nel 2019

  • Post Comments:0 Commenti
di Giovanni Adamo

Generazione Z, Post-Millennial(s), iGen, Centennial(s), Zoomer(s), Plural(s)) sono i sinonimi più utilizzati a livello globale per identificare, in tutte le sue sfaccettature, la generazione che segue ai Millennials, comprendente, infatti, i nati tra la seconda metà degli anni ’90 e la fine degli anni 2000.

Ma perché questo titolo? Cosa c’entra la generazione Z con il nuovo anno?

Eh sì cari amici di TerraMatta, un motivo c’è…

Questa volta, infatti, per concludere alla grande il 2019, vorremmo che foste proprio voi a sparare i botti di fine anno!

Attenzione però, non quelli che state immaginando voi…non serviranno petardi, accendini e diavolerie varie!
Basterà un semplice click e tanta passione per il calcio, soprattutto nei confronti dei più giovani.
Abbiamo scelto 3 giovani talenti che, sebbene siano tra loro molto diversi dal punto di vista calcistico, hanno già tanto in comune:

  • Hanno collezionato almeno una presenza in Serie A nell’anno solare 2019;
  • Compiranno 20 anni di età nel 2020;
  • Hanno siglato almeno un gol nella massima serie italiana;
  • Hanno già esordito con le rispettive nazionali maggiori.

E andando oltre le statistiche…hanno certamente tanta classe!! 
Ma chi, secondo voi, “farà veramente il botto nel 2020”?

I nostri prescelti non hanno alcun bisogno di presentazioni…
Vota il Miglior classe 2000 che ha militato in serie A nel 2019:

  1. Sandro Tonali
  2. Dejan Kulusevski
  3. Moise Bioty Kean

Grazie per averci dedicato un po’ del tuo tempo ed aver condiviso con noi la tua opinione.

Il vincitore del nostro sondaggio sarà, inoltre, oggetto di un nostro speciale nelle prossime settimane.

E soprattutto… Buon 2020!!

(chiudi la pubblicità e partecipa al sondaggio)

Vi salutiamo con l’augurio di Neil Gaiman, rivolto in particolar modo ai nostri amici più giovani:

“Spero che in questo nuovo anno voi facciate errori. Perché se state facendo errori, allora state facendo cose nuove, provando cose nuove, imparando, vivendo, spingendo voi stessi, cambiando voi stessi, cambiando il mondo. State facendo cose che non avete mai fatto prima e, ancora più importante, state facendo qualcosa. Questo è il mio augurio per voi e per tutti noi e il mio augurio per me stesso. Fate nuovi errori. Fate gloriosi, stupefacenti errori. Fate errori che nessuno ha fatto prima. Non congelatevi, non fermatevi, non preoccupatevi che non sia “abbastanza buono” o che non sia perfetto, qualunque cosa sia: arte o amore o lavoro o famiglia o vita. Qualunque cosa abbiate paura di fare, fatela. Fate i vostri errori, il prossimo anno e per sempre.” 
Neil Gaiman

Rispondi